Finanziamenti – Agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

TOP STORIES ITALIA : BpBari, banca con troppi costi e pochi ricavi


Le migliori opportunità. Tutti i mercati. Ogni mese. A portata di click Scopri &nbsp “; $(function(){ $.each($(“.autopromo”),function(index,elmnt){ $(elmnt).css(“display”,””); $(elmnt).html(sHTMLAutopromo); }); if(window.screen.width

ROMA (MF-DJ)–Banca popolare di Bari presentava uno “squilibrio molto

forte in termini di costi/ricavi: presentava molti piú costi di quanti

ricavi fosse in grado di generare. Il nostro compito primario è quello di

riportare l’azienda in equilibrio nella consapevolezza -oggi supportata da un anno di esperienza e conoscenza della banca- di alcune marcate e

diffuse fragilitá della macchina operativa e del business”.

Lo ha detto Giampiero Bergami, amministratore delegato Banca popolare di Bari, durante un’audizione davanti alla commissione di inchiesta sulle

banche, spiegando che per riportare la banca in equilibrio ci vuole un

“grandissimo rigore” sul fronte del “costo del personale, costo del

credito e le altre spese amministrative”, oltre a “un grandissimo impulso

sui ricavi”.

“In queste settimane -ha proseguito- con la capogruppo Mcc stiamo

cercando di capire se ci sono interventi strutturali da effettuare per

rendere sostenibile questa operazione di rilancio”. Dal 15 ottobre 2020 a

oggi c’è stato un “ridisegno dell’assetto organizzativo della macchina

commerciale. Abbiamo messo le mani immediatamente su questo tema”.

In merito alla perdita da 101 milioni di euro registrata dalla

semestrale si tratta di “un numero relativamente altisonante ma

sostanzialmente in linea con le aspettative”. Questo numero però

“nasconde diverse minacce perchè per certi versi è addirittura migliore

rispetto a una budgettizzazione semiannuale. Nella proiezione che abbiamo

a fine anno -ha poi aggiunto Bergami- allineata con le previsioni,

registriamo un ritardo nella riattivazione della macchina commerciale

rispetto a quello che avremmo voluto portare a casa”.

Il presidente della banca, Giovanni De Gennaro, ha sottolineato come “il consiglio che io rappresentato si è concentrato su due obiettivi.

Continuare a consolidare il piano di risanamento giá avviato

dall’attivitá dei commissari straordinari e il ripristino di condizioni

di assoluta legalitá” per riacquisire reputazione nel territorio e per

segnare una “discontinuitá con il passato”. Aver reso “piú efficiente il

sistema delle segnalazioni sospette ha fatto sì che nel primo semestre di

quest’anno ci sia stato giá un incremento notevolissimo rispetto ai

periodi precedenti, il che significa che i controlli funzionano e sono uno stimolo, e qualche volta consentono di rilevare delle gravi carenze con risvolti di carattere penale, come è successo in un caso”. Nella

“complessitá di impegni” da portare avanti, “noi -parlo a nome di tutto

il cda e sono sicuro anche del management- abbiamo avvertito una costante

presenza ed attenzione da parte della Banca d’Italia, che è stata per noi

di notevole conforto. Abbiamo visto anche in questa attenzione, un

controllo-guida, una possibilitá per noi di verificare l’efficacia delle

azioni che andavamo compiendo”. C’è stata un’ispezione di Banca d’Italia

tra giugno e luglio 2019, che aveva rilevato “notevolissime criticitá” da

cui è derivato un “piano di rimedi da attuare nel tempo”. Questi rimedi

sono stati praticamente “quasi completati, messi a terra”. Quindi “la

tempistica è stata rispettata e tutte quelle criticitá” che erano state

evidenziate “oggi, a un ulteriore eventuale controllo, dovrebbero avere

risposte positive”.

vs

(END) Dow Jones Newswires

November 03, 2021 13:02 ET (17:02 GMT)

“; if(window.screen.width0) { if(window.screen.width0) { if(window.screen.width0) { if(window.screen.width0) { if(window.screen.width0) { if(window.screen.width0) { if(window.screen.width0) { if(window.screen.width0) { if(window.screen.width0) { if(window.screen.width0) { if(window.screen.width

Source
“https://it.marketscreener.com/notizie/ultimo/TOP-STORIES-ITALIA-BpBari-banca-con-troppi-costi-e-pochi-ricavi–36887665/?countview=0” Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

Finanziamenti – Agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui