Finanziamenti – Agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

Piazza Affari, nella settimana dell’energy crunch brillano Eni e Tenaris

A Milano scivola Cnh, al top Moncler e utility

A Piazza Affari nella seduta del primo ottobre le vendite hanno colpito in primo luogo la galassia Agnelli: da Stellantis, dopo che a settembre le immatricolazioni del gruppo in Francia sono diminuite più del mercato, a Cnh Industrial mentre tornano indiscrezioni di stampa sul futuro riassetto del gruppo. Si registrano vendite sui farmaceutici con Diasorin che nel finale delle contrattazioni ha accelerato al ribasso. In testa invece il lusso con Moncler e i bancari con Banca Pop Er.

Gli acquisti hanno poi premiato Mediobanca, con l’istituto che rimane sotto i riflettori dopo le recenti evoluzioni dell’azionariato, che si incrociano anche con la partita in corso sui vertici della partecipata Generali. La famiglia Benetton ha infatti annunciato l’uscita dall’accordo di consultazione tra i soci, proprio in nome della volontà di non schierarsi sul dossier Generali, che vede Mediobanca contrapposta al proprio primo azionista, Leonardo Del Vecchio. Quest’ultimo ha chiesto l’integrazione dell’ordine del giorno dell’assemblea di Piazzetta Cuccia del 28 ottobre, chiedendo ai soci di esprimersi su una serie di modifiche statutarie in tema di governance, in parte già allo studio del cda.

Tra le migliori della seduta Banca Mediolanum che ha convocato ufficialmente assemblea per il prossimo 3 novembre, confermando dividendi di ottobre. In grande spolvero le utility e gli energetici, da Terna a Enel, sulla spinta del comparto nel resto d’Europa grazie alle notizie che arrivano dalla Francia sui rincari delle bollette.

Andamento Piazza Affari FTSE Mib

Loading…

Salgono dubbi per future mosse Banche centrali

Il punto interrogativo rimane sulle future mosse delle banche centrali, soprattutto di quella Usa. Il numero uno, Jerome Powell, ha ammesso che l‘inflazione alta molto probabilmente «durerà più del previsto», a causa delle strozzature alle catene di approvvigionamento. In Asia desta preoccupazione l’impatto delle interruzioni sulle catene di approvvigionamento in Cina, Vietnam e altri Paesi del sud-est asiatico. Tra l’altro i dati macro cinesi degli ultimi giorni hanno sollevato il dubbio che la ripresa possa perdere slancio. In Europa è emerso che l’attività manifatturiera ha rallentato il passo a settembre. L’indice Pmi che la misura, calcolato da Ihs Markit, è sceso a 58,6 punti da quota 61,4 raggiunta ad agosto.

Usa, l’inflazione continua a correre

L’inflazione negli Stati Uniti è aumentata ad agosto, confermandosi ai massimi dal 1991. La misura preferita dalla Federal Reserve per calcolarla, il dato Pce (personal consumption expenditures price index), è cresciuta dello 0,4% rispetto al mese precedente, più dello 0,3% atteso dagli esperti, e rispetto a un anno prima è aumentata del 4,3%, l’aumento maggiore dal 1991, come già successo a luglio, quando era aumentata del 4,2%. La componente “core” del dato, depurata dagli elementi volatili, è cresciuta dello 0,3% rispetto al mese precedente, in linea con le stime, e del 3,6% rispetto a un anno prima, invariata rispetto a giugno e luglio.

Source

“https://www.ilsole24ore.com/art/borse-anche-ottobre-parte-insegna-vendite-milano-tutte-blue-chips-rosso-AEG7efm”
Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

Finanziamenti – Agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui