Finanziamenti – Agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

La Nazionale campione d’Europa di Mancini riparte con un deludente pareggio a Firenze contro la Bulgaria. Ma non bisogna farne un dramma, questa non è una Nazionale che vince per superiorità conclamata o per diritto divino. Fa comunque piacere rivedere Donnarumma andato a far panchina al Psg e Chiesa fare ancora delle grandi giocate. Zaniolo e Sensi possono far crescere il centrocampo, non sarà facile trovare un leader che possa sostituire Chiellini. In ogni caso nessuno chiederà a questa Nazionale di dover vincere per forza anche il Mondiale, perché se ne rovinerebbe lo spirito. E poi al Mondiale prima è meglio arrivarci…


Credo che nessuno pensi che l’ Italia possa o peggio ancora debba vincere il prossimo Mondiale. Questo proprio per rispetto alla Nazionale campione d’Europa l’11 luglio a Wembley che ha costruito il suo successo sulla sorpresa, sul cercare di andare sempre oltre, sulla compattezza del gruppo ma anche sulla sua modestia, sulla poca presunzione, sul pensare sempre di poter vincere, ma senza farlo diventare un obbligo o un assillo. E se mi è concessa una battuta cinica, in ossequio anche al nostro recente passato, prima di fare qualunque pronostico ai Mondiali è sempre meglio arrivarci. Prima…. L’unica cosa che conta francamente per ora è mettere il naso davanti alla Svizzera, poi si ragionerà pure cosa poter fare nel prossimo Mondiale fra 15 mesi in Qatar. Ma fino a qualificazione avvenuta meglio sempre volar bassi, nonostante i ricordi indelebili di Wembley

  Il pareggio con la Bulgaria rientra nel percorso di una nazionale che sa di doversi sempre guadagnare la vittoria, di  non poterla ottenere per diritto divino o di superiorità acquisita, e dunque di dover andare oltre – e infatti a Firenze non è successo – , è uno scivolone che è soprattutto un omaggio alla tradizione settembrina azzurra, quando alla ripresa del campionato nessuno ha particolare voglia di Italia. Inconsciamente lo pensano pure i giocatori. Anche gli stessi protagonisti di due mesi fa poi applauditi da tutta Italia e portati in trionfo a Roma

  Conteggiare il pareggio con la Bulgaria nel record di imbattibilità (35 partite senza sconfitte) può interessare solo gli appassionati di numeri e statistiche, che particolarmente in Nazionale, scadenzata dai suoi cicli biennali (Europei e Mondiali…), conta nella pratica pochissimo.Se non zero.  Nessuno passa certo alla storia per quello.

  Non tirerei addosso la croce a Immobile perché comunque il centravanti della Lazio è di gran lunga il miglior attaccante italiano da almeno 5/6 anni (241 gol in carriera compresi gli striminziti 9 in azzurro) e dunque o si trova uno migliore di lui  – Belotti, Kean, Scamacca? – oppure se vuoi giocare con un centravanti più o meno classico questo c’è. Altrimenti l’unica via possibile sarebbe quella di giocare senza centravanti. Ma non mi sembra sia l’idea di Mancini,  che del resto è segnato anche da venti anni almeno di calcio giocato in questa maniera. Vorrei ricordare inoltreche senza avere grandi bomber trascinatori alla Paolo Rossi, Riva, Boninsegna, Anastasi e via così abbiamo vinto gli ultimi due trofei, e cioè il Mondiale 2006 in Germania e l’Europeo 2020/21 questa estate.

  Fa piacere ritrovare Donnarumma che abbiamo perso di vista e che fa panchina al Psg, continua a colpire l’esuberanza di Chiesa che in Nazionale gioca a un livello superiore rispetto alla Juventus, per il resto Zaniolo e Sensi possono perfino far crescere il centrocampo, mentre in difesa non è facile trovare un successore di Chiellini non tanto come centrale difensivo ma soprattutto come leader della squadra. E’ un po’ quello che gli chiedeva anche Allegri guardando la Juve soffrire contro l’ Empoli…

***

SOCIAL BLOOOOG!

Qui trovi Repubblica.it/Sport su Facebook
Qui mi trovi su Facebook
Qui trovi Bloooog! su Facebook
 Qui mi trovi su Twitter

Qui mi trovi su Instagram

***

Source

“https://bocca.blogautore.repubblica.it/2021/09/02/la-nazionale-campione-deuropa-di-mancini-riparte-con-un-deludente-pareggio-a-firenze-contro-la-bulgaria-ma-non-bisogna-farne-un-dramma-questa-non-e-una-nazionale-che-vince-per-superiorita-conclama/”
Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

Finanziamenti – Agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui