Finanziamenti – Agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

Disposizioni per il rientro in Italia dall’estero fino al 30 aprile …

Informazioni sulle procedure da seguire in caso di rientro dall’estero in base a quanto stabilito dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 14 gennaio 2021, dal decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 2 marzo 2021 e dall’Ordinanza del Ministero della salute del 2 aprile 2021 (in vigore fino al 30 aprile 2021).

Ingresso da paesi dell’elenco A

Nessuna restrizione.

Ingresso da stati o territori degli elenchi B

Stati e territori a basso rischio epidemiologico che verranno individuati, tra quelli di cui all’elenco C, con ordinanza adottata ai sensi dell’articolo 6, comma 2 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 14 gennaio 2021. Al momento, nessuno Stato rientra in questo elenco.

Ingressi da stati o territori degli elenchi C

Tutti coloro che hanno transitato o soggiornato nei 14 giorni antecedenti l’ingresso in Italia a far data dalla pubblicazione dell’Ordinanza, in uno o più Stati di cui all’Elenco C – fermo restando l’obbligo di test molecolare o antigenico nelle 48 ore prima dell’ingresso sul territorio nazionale – è fatto altresì obbligo di sottoporsi, a prescindere dall’esito negativo del tampone, a isolamento fiduciario e sorveglianza sanitaria per un periodo di 5 giorni. Inoltre al termine dei 5 giorni di quarantena è obbligatorio effettuare un ulteriore test molecolare o antigenico.

Ingressi da stati o territori degli elenchi D, E

Per elenco E: sono vietati gli spostamenti per Stati e territori, nonché l’ingresso e il transito nel territorio nazionale alle persone che hanno transitato o soggiornato negli Stati e territori di cui al medesimo elenco E nei quattordici giorni antecedenti, salvo che ricorrano uno o più motivi dell’art 6, comma 1 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 14 gennaio 2021, comprovati mediante autodichiarazione.

Chi rientra da Stati o territori compresi negli elenchi D ed E (solo se ricorrono i motivi previsti dall’art. 6, comma 1) deve:

  • compilare l’autodichiarazione
  • autosegnalarsi alla Asl territorialmente competente del luogo dove si è diretti
  • raggiungere la propria abitazione con mezzo privato
  • effettuare quarantena di 14 giorni.

In caso di insorgenza di sintomatologia Covid, deve essere subito avvisata la Asl territorialmente competente.

Brasile (fino al 30 aprile 2021)

Sono vietati l’ingresso e il transito nel territorio nazionale alle persone che nei quattordici giorni antecedenti hanno soggiornato o transitato in Brasile.

Sono previste deroghe, a condizione che non si manifestino sintomi da Covid-19, solo per:

  • coloro che hanno la residenza anagrafica in Italia da data anteriore al 13 febbraio 2021
  • coloro che devono raggiungere domicilio, abitazione o residenza dei figli minori
  • ai funzionari e gli agenti, comunque denominati, dell’Unione europea o di organizzazioni internazionali, gli agenti diplomatici, il personale amministrativo e tecnico delle missioni diplomatiche, i funzionari e gli impiegati consolari, il personale militare e delle forze di polizia, nell’esercizio delle loro funzioni
  • ai soggetti in condizione di assoluta necessità

In questo caso è previsto:

  • l’obbligo di tampone molecolare o antigenico negativo eseguito nelle 72 ore antecedenti;
  • l’obbligo di tampone molecolare o antigenico negativo eseguito al momento dell’arrivo in aeroporto, o nel caso di arrivo in porto o lungo di confine anche entro le 48 ore presso l’azienda sanitaria locale di riferimento;
  • indipendentemente dal risultato del test, l’obbligo di sottoporsi a isolamento fiduciario e sorveglianza sanitaria per un periodo di quattordici giorni
  • obbligo di effettuare un ulteriore test molecolare o antigenico al termine dei quattordici giorni di quarantena.

A chi non si applicano le disposizioni

A condizione che non insorgano sintomi di Covid-19, sono previste ECCEZIONI all’obbligo di isolamento fiduciario e test molecolare o antigenico:

  • all’equipaggio dei mezzi di trasporto
  • al personale viaggiante
  • ai movimenti da e per gli Stati e territori di cui all’elenco A dell’Allegato 20 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 2 marzo 2021
  • agli ingressi per motivi di lavoro regolati da speciali protocolli di sicurezza, approvati dalla competente autorità sanitaria
  • agli ingressi per ragioni non differibili, inclusa la partecipazione a manifestazioni sportive di livello internazionale, previa autorizzazione del Ministero della salute e con obbligo di presentare al vettore all’atto dell’imbarco e a chiunque sia deputato ad effettuare i controlli un’attestazione di essersi sottoposti, nelle 48 ore antecedenti all’ingresso nel territorio nazionale, a un test molecolare o antigenico, effettuato per mezzo di tampone e risultato negativo
  • a chiunque fa ingresso in Italia per un periodo non superiore alle 120 ore per comprovate esigenze di lavoro, salute o assoluta urgenza, con l’obbligo, allo scadere di detto termine, di lasciare immediatamente il territorio nazionale o, in mancanza, di iniziare il periodo di sorveglianza e di isolamento fiduciario conformemente ai commi da 1 a 5
  • a chiunque transita, con mezzo privato, nel territorio italiano per un periodo non superiore a 36 ore, con l’obbligo, allo scadere di detto termine, di lasciare immediatamente il territorio nazionale o, in mancanza, di iniziare il periodo di sorveglianza e di isolamento fiduciario conformemente ai commi da 1 a 5
  • ai cittadini e ai residenti di uno Stato membro dell’Unione europea e degli ulteriori Stati e territori indicati agli elenchi A, B, C e D dell’Allegato 20 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 2 marzo 2021 che fanno ingresso in Italia per comprovati motivi di lavoro, salvo che nei quattordici giorni anteriori all’ingresso in Italia abbiano soggiornato o transitato in uno o più Stati e territori di cui all’elenco C (Vedi sezione dedicata)
  • al personale sanitario in ingresso in Italia per l’esercizio di qualifiche professionali sanitarie, incluso l’esercizio temporaneo di cui all’articolo 13 del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27
  • ai lavoratori transfrontalieri in ingresso e in uscita dal territorio nazionale per comprovati motivi di lavoro e per il conseguente rientro nella propria residenza, abitazione o dimora
  • al personale di imprese ed enti aventi sede legale o secondaria in Italia per spostamenti all’estero per comprovate esigenze lavorative di durata non superiore a 120 ore
  • ai funzionari e agli agenti, comunque denominati, dell’Unione europea o di organizzazioni internazionali, agli agenti diplomatici, al personale amministrativo e tecnico delle missioni diplomatiche, ai funzionari e agli impiegati consolari, al personale militare e delle forze di polizia, al personale del Sistema di informazione per la sicurezza della Repubblica e dei vigili del fuoco nell’esercizio delle loro funzioni
  • agli alunni e agli studenti per la frequenza di un corso di studi in uno Stato diverso da quello di residenza, abitazione o dimora, nel quale ritornano ogni giorno o almeno una volta la settimana;
  • agli ingressi mediante voli “Covid-tested”, conformemente all’ordinanza del Ministro della salute 23 novembre 2020 e successive modificazioni.

Contatti delle Aziende sanitarie

  • ASL1 – mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.‘+addy_text0b38dacd7c1c48998cef06f28b75644c+”; ]]> – sito web
  • ASL2 – mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.‘+addy_textc61bb9b13eedc0f82530fef12d37d0db+”; ]]> – sito web
  • ASL3 – mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.‘+addy_text9827f6d7e700983735f9211b64acb962+”; ]]> – è attivo il numero 339 290 4537 per rispondere esclusivamente alle richieste di informazioni sui rientri dall’estero con orario 8.30-12.30 dal lunedì al sabato – sito web
  • ASL4 – mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.‘+addy_text28d6ba956ad4a66cfe2b2b8432a06c35+”; ]]> – per informazioni e autosegnalazioni è attivo il numero 0185 329 037 con orario 8.30-17 – sito web
  • ASL5 – mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.‘+addy_textf98bf0828a19ba54ca2006b3ee30aaf9+”; ]]> – sito web

Ulteriori informazioni

Si consiglia di consulta sempre le informazioni aggiornate, pubblicate sul sito del Ministero degli esteri, sugli obblighi da rispettare in caso di rientro dall’estero.

Scheda dei paesi e relativi obblighi

Domande frequenti

Autodichiarazione giustificativa per l’ingresso in Italia dall’estero

Allegato 20 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 2 marzo 2021

Source

“https://www.regione.liguria.it/homepage/salute-e-sociale/homepage-coronavirus/obbligo-tampone.html”
Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

Finanziamenti – Agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui